Alimentazione dei pulcini

Alimentazione dei pulcini

Prendersi cura dei pulcini è un’esperienza gratificante che va fatta con attenzione. A questa età, le galline, sono animali fragili e sensili che, per crescere bene, necessitano di un alimentazione adatta alle loro esigenze. L’alimentazione dei pulcini deve essere composta da granaglie, mangimi e farine pensati ad hoc che forniscono ciò di cui un pulcino ha bisogno per crescere. Per questo motivo spesso l’alimentazione allo stato brado spesso risulta insufficiente. 

Le prime 48h di vita

I pulcini, appena escono dall’uovo, hanno bisogno di riposare e stare al caldo. Non ci si deve preoccupare se nelle prime 48h non mangiano né bevono perché traggono ancora energia e nutrimento dal tuorlo d’uovo. Passata questa fase iniziale i pulcini sono capaci di nutrirsi autonomamente.

Dal 2° giorno al 3° mese di vita

Per prima cosa, un pulcino ha bisogno di avere sempre a disposizione acqua fresca e pulita. L’acqua consumata è il doppio rispetto al mangime. Essendo la base della vita la sua mancanza compromette seriamente la salute. L’acqua deve essere servita in ciotole anti-annegamento, perché è facile che gli animali caschino dentro e non riescano più ad uscire, con conseguenza morte per annegamento.

Esistono diversi prodotti alimentari per ogni fascia d’età. Il mangime dei pulcini appena nati è diverso da quello per pulcini in età più avanzata. Non bisogna mai dare il mangime per polli adulti ai pulcini perché contengono sostanze nutritive sproporzionate alle esigenze dei piccoli come l’elevata dose di calcio che risulta dannoso e può provocare problemi.

I pulcini nel primo periodo di vita (1° giorno fino ad 1 mese d’età) hanno bisogno di un mangime altamente proteico (21-23% di proteine) questo consente di sostenere l’alto fabbisogno proteico dovuto alla rapida crescita. I mangimi per questa prima fase di vita si chiamano mangimi del primo periodo.

Piccola nota per i pulcini nati in incubatrice che non avendo la chioccia che gli insegna come vivere, potrebbero aver bisogno di uno stimolo in più per alimentarsi e abbeverarsi. In questo caso si potrebbe bagnare il becco del pulcino per incuriosirlo e fargli capire dove è l’acqua. Per quanto riguarda il cibo si consiglia di stimolare la curiosità facendo cadere le granaglie sul terreno, il pulcino sentendo il rumore sarà incuriosito e lo beccherà capendo che è cibo.

Durante il primo periodo si consiglia di controllare la cloaca perché potrebbe capitare che si formi un tappo di feci secche che chiudono il passaggio. Ciò non consentirà al pulcino di defecare causandone la morte. Se si forma, bisogna rimuoverlo delicatamente.

Passato il primo mese, si entra nel secondo periodo che inizia circa dal 1° mese fino circa al 3° mese di vita. In questa fase i pulcini sono già definibili pollastri e pollastre. Il mangime adatto è il mangime del secondo periodo che contiene il 19% di proteine, meno rispetto al mangime del primo periodo e di più rispetto ai mangimi per polli adulti.

Esistono mangimi arricchiti con coccidiostatico questo aiuta a ridurre l’insorgenza delle patologie collegate ai coccidi nell’intestino (patologie gastrointestinali) perché possono compromettere la crescita e la salute del pulcino. In questo periodo il corpo dell’animale non è ancora in grado di difendersi adeguatamente. I coccidi sono microrganismi che si trovano nella terra e quando il pulcino passa dal nido alla terra possono infettarlo e non essendo ancora forte può comprometterne la salute.

In genere, si consiglia di vaccinare i pulcini contro la coccidiosi perché più sicuro ed efficace. Il mangime con coccidiostatico non assicura una protezione del 100%. Se i pulcini sono vaccinati si può somministrare il mangime senza coccidiostatico.

Ai pulcini, oltre al mangime, è possibile somministrare anche erbe, verdura, frutta, carne, pesce e uova. Si consiglia di somministrare il cibo a pezzettini e di cuocere i prodotti di origine animale per evitare la proliferazione di eventuali malattie.

La mangiatoia per i pulcini deve essere abbastanza capiente da contenere il cibo senza creare sovraffollamento. Inoltre dovrà avere i bordi bassi per essere facilmente raggiungibile.

Può capitare di trovare sul mercato mangimi industriali con molte vitamine, sali minerali ed integratori che stimolano troppo il processo di crescita. In questo caso sono mangimi più adatti per i polli da carni che per altre tipologie di galline. Si consiglia di seguire sempre le indicazioni sulle schede informative dei vari mangimi e prendere quelli più idonei per i propri animali.

Prodotti per pulcini

Di seguito alcuni prodotti acquistabili per i pulcini:

Mangime 1° periodo con coccidiostatico

Integratore alimentare per pulcini: questo non è un mangime ma un supplemento

Mangiatoia e abbeveratoio per pulcini

Buon allevamento! 🐔

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.