Come prendere una gallina

Come prendere una gallina

Saper prendere correttamente una gallina è un requisito fondamentale per l’allevatore. Una presa fatta male rischia di arrecare danni alla gallina oltre che minare la fiducia creatasi con l’animale.

Creare fiducia

Le galline sono animali che quando sentono un pericolo scappano per mettersi in salvo e quando hanno poca confidenza con l’allevatore, sono restie a farsi prendere.

Una delle prime cose da fare con i nuovi esemplari o con i pulcini è abituarli alla presenza dell’allevatore che deve mostrare un’atteggiamento calmo e sereno. L’allevatore dovrebbe maneggiare regolarmente le proprie galline. Quando si crea la fiducia fra uomo-animale le galline accetteranno più volentieri di farsi toccare e maneggiare.

Aumentare la fiducia non è una cosa che si costruisce in poco tempo ma la si crea pian piano. Per cui è importante iniziare fin da subito nel modo giusto:

  • non rincorrere mai gli animali
  • offrire del cibo dalla propria mano
  • chiamarle e muoversi lentamente
  • toccarle piano e delicatamente

All’inizio non si avvicineranno e non comprenderanno le buone intenzioni ma con il tempo le galline si fideranno, arrivando perfino a cercare il contatto del proprio umano.

Prendere una gallina consente di effettuare diverse azioni e controlli come:

  • valutare lo stato di salute, del piumaggio o della presenza di parassiti;
  • inserirla nel pollaio;
  • portarla dal veterinario;
  • pulirla per mostre o in generale se fosse sporca;
  • accarezzarla e abituarla alla presenza di persone.

Prendere una gallina

Per prendere un animale adulto bisogna muoversi con calma, tranquillità e lentezza. La cosa da non fare assolutamente è quella di rincorrerla.

Inoltre, le galline non vanno mai prese per il collo, zampe o ali perché sono parti del corpo molto delicate. Questo perché provocherà gravi danni e non è il modo migliore di tenerle in braccio. Le galline si prendono mettendo una mano sul dorso e l’altra sulla pancia o afferrandole ai lati del corpo.

Una manipolazione fatta male causa lesioni, fratture ossee e persino la morte del pennuto. Non devono urtare nessun oggetto durante il trasporto e le ali vanno sempre immobilizzate con le mani.

Alcuni galli e galline possono essere aggressivi e invece di scappare, attaccare. L’importante è non avere paura ma rimanere fermi e decisi nelle proprie intenzioni. Se si ha paura di farsi male munirsi di guanti da giardinaggio e indossare vestiti spessi che coprono il corpo. Una volta preso l’animale tenerlo lontano dalla faccia.

Se i volatili sono fiduciosi verso l’allevatore prenderli sarà un gioco da ragazzi, basterà avvicinarsi e afferrarli. Invece, per quelli poco fiduciosi il momento migliore per non stressarli troppo è la notte.

Step per prendere un animale che ha paura del contatto umano:

  1. Posizionare un’esca: spargere del mangime sul pavimento all’interno del pollaio o in uno spazio chiuso. Il cibo attirerà le galline. Lo spazio chiuso ridurrà le via di fuga.
  2. Una volta che inizieranno a mangiare bisognerà avvicinarsi  lentamente, silenziosamente e da dietro alla gallina che si vuole afferrare. Sono da evitare tutti i movimenti bruschi e improvvisi. Si consiglia di mantenersi bassi per sembrare meno minacciosi.
  3. Afferrare la gallina: la presa sull’animale deve essere salda e ferma. Si può afferrarla ai lati oppure da sopra e sotto.
  4. Spostarla: non bisogna tenere il pennuto a testa in giù (è un’esperienza non gradita) e trattarlo il più delicato possibile. Si può spostarlo tenendolo afferrato ai lati o posizionarlo tra il braccio e il proprio corpo premendo delicatamente (come sta facendo la bambina nella foto sotto).

gallina in braccio

Buon allevamento! 🐔

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.